Browsing Category

Natale

Dolci, Dolci e Lievitati, Natale

Panettone al pistacchio

Panettone2

Panettone

Finalmente il Panettone!

Impresa ardua ma alla fine ce l’abbiamo fatta. E si, perché in realtà il Panettone è leggermente più complesso rispetto al Pandoro ma con questa ricetta che mi ha passato la mia amica Clara, è assolutamente realizzabile! Io l’ho rivisitato un pochino. Come? Seguite la ricetta passo passo e sicuramente anche voi riuscirete nell’intento ma la cosa che non dovete fare è: spaventarvi e dire che non ce la potete fare! Ce la fate, ce la fate.. Quindi all’opera!

Un unico impasto per avere un Panettone bu o ni ssi mo! Morbido, e soffice con quel profumo che sa di Panettone! E se siete arrivati a leggere fino a qui.. Dovete provarlo assolutamente!

Il procedimento è più breve perché è pensato proprio per chi lavora o per chi non ha molto tempo ma vuole comunque un ottimo e sottolineo OTTIMO risultato.

Ingredienti per 1 panettone da 1 kg

Crema al pistacchio

  • 500ml di crema pasticcera
  • 200/250 gr crema di pistacchio (a gusto proprio)

Preparare la crema pasticcera e quando è ancora calda, versare all’interno la crema di pistacchio. Mescolare bene e lasciar freddare.

Biga

  • 50 gr farina
  • 25 gr acqua
  •  5 gr ldb

Sciogliere il lievito nell’acqua, aiutandosi con la coda di una forchetta ed aggiungere la farina. Rendere il composto omogeneo. Far lievitare per 1 ora circa (fino al raddoppio)

Impasto unico

  • 312 gr di farina W360 – 400
  • 127 gr di acqua
  • 142 gr di zucchero
  • 30 gr di Miele
  • 8 tuorli  (uova medie)
  • 175 gr di burro  freddo di frigo
  • 4 gr di sale
  • 150 gr di arancia candita a pezzettini
  • Buccia grattugiata di 2 arance
  • 1 stecca di vaniglia
  • 2 cucchiai di liquore all’arancio
  • 150 gr gocce di cioccolato

 

Procedimento

Versare nell’impastatrice la farina, l’acqua, la biga, il liquore, il miele e la buccia delle arance. Addizionare lo zucchero ed i tuorli d’uovo alternandoli, a più riprese.
L’impasto inizia ad amalgamare bene, quindi aggiungere il burro poco per volta ed incordare.
Aggiungere infine il sale e far assorbire bene. Per ultimi, l’arancia candita tagliata a pezzettini o se preferite frullata è fatta diventare pastosa e poi le gocce di cioccolato.

Asciugare l’impasto portando le parti esterne verso l’interno, pirlare su un piano da lavoro e mettere a lievitare a temperatura ambiente fino al raddoppio.
Una volta che l’impasto è bel lievitato, pirlare di nuovo in modo abbastanza stretto e mettere all’interno del pirottino di carta. Lasciar lievitare ben chiuso in modo che non passi l’aria (utili le buste della spesa in plastica), fino a quando la cupola del Panettone raggiunge il bordo.
Cuocere a 160° per circa 40 minuti.

Sfornare, infilare con dei ferri da lana e capovolgere a testa in giù in modo che non smonti la cupola. Lasciare così fino al giorno successivo.

Attenzione: prima di infornare, le piu audaci, possono lasciar riposare circa 15 minuti all’aria aperta il Panettone, dopodiché con una lama liscia, tagliare superficialmente, a croce, la cupola senza affondare troppo la lama, al centro mettere un pezzetto di burro e cuocere a 160° per circa 30 minuti.

N.B. È possibile far lievitare l’impasto in frigo per tutta la notte (12 ore circa) una volta terminato i passaggi con l’impastatrice, per poi proseguire con il procedimento il mattino seguente.

Una volta ben raffreddato,create dei fori sulla cupola è con l’aiuto della sac a poche, spremere all’interno la crema al pistacchio. Potrebbe anche terminare qui ma se siete proprio golose come me 😋 ed avete del cioccolato bianco, fatelo sciogliere con 2 cucchiai di crema pure di pistacchio e versare sulla cupola aggiungendo qualche pistacchio senza sale. Ed voilà!

Provate questa ricetta, nessuno dice sia semplice ma immaginate la soddisfazione dopo?😍

E se vi va, seguite la mia pagina Facebook ed il mio profilo Instagram.

Panettone2

Dolci, Natale

Torrone alle nocciole e crispy rice

torrone4

torrone3

Sta arrivando il Natale ed io ogni anno inizio la ricerca di un torrone al cioccolato e cereali croccanti di una nota marca. Morbido all’interno e croccante all’esterno.

Lo scorso anno, mi sono ripromessa che quest’anno avrei provato a farlo in casa e credo proprio di esserci riuscita! Anzi, vi dirò, che forse questo è anche più buono. Ma l’ultima parola sarà quella di mio Padre, che adora questo torrone.

Vi assicuro che è davvero semplice! Non abbiate paura e preparateli perche sono davvero ottimi <3 !
Io ho inserito i cereali  ma voi potete prepararlo in qualsiasi modo, a vostro gusto.
Tra l’altro, potete utilizzare un unico stampo anzichè stampi monoporzione come me. Ma attenzione, per renderlo esteriormente lucido dovrete utilizzare rigorosamente stampi in silicone. Ma se questo non vi interessa, potete utilizzare qualsiasi tipo di stampo.

In questa prova, mi è stata di grande aiuto la mia amica Valentina e se guardate nel suo blog troverete la sua ricetta del torrone gusto tartufo al rum e nocciola che hanno ispirato me!

 

Ingredienti per 6 monoporzioni da 150 gr (circa) cad.uno (o per 1 torrone da 900 gr circa)

Per la copertura:

150 g di cioccolato fondente

Per il ripieno:

100 g di cioccolato fondente

220 g di cioccolato bianco

180 gr di crema spalmabile alle nocciole

70 g di nocciole tostate

100 gr cereali crispy rice

 

Preparazione

Per prima cosa pensiamo alla copertura, quindi tagliamo in piccoli pezzi il cioccolato fondente e facciamolo sciogliere a bagno maria o se preferite, nel microonde.
Versate il cioccolato fuso all’interno degli stampi in due volte aiutandovi con un pennello. Muovete lo stampo in modo che la cioccolata vada a ricoprire tutto lo stampo. Lasciate riposare in frigorifero per 10 minuti circa e procedete con la seconda colata di cioccolato. Lasciate nuovamente riposare in frigorifero.

Ora occupiamoci dell’interno.
Tritiamo le nocciole grossolanamente (io le ho inserite in una bustina e le ho rotte con una tazza).
Tagliamo in piccoli pezzi il cioccolato fondente ed il cioccolato bianco e facciamo sciogliere a bagno maria o nel microonde. Aggiungiamo la crema di nocciole, mescoliamo e poi aggiungiamo le nocciole ed i cereali croccanti continuando a mescolare con un mestolo.

Versiamo il composto all’interno dei nostri stampi o se lo avete, uno stampo unico in silicone e lasciate riposare in frigorifero per almeno 3 ore.
Trascorso questo tempo, sformate il torrone e servite.

torrone2

(Si conserva 10/15 giorni a temperatura ambiente)

Se ti è piaciuta questa ricetta, seguimi anche nella mia pagina Instagram cliccando QUI e se ti fa piacere, se decidi di crearla, fai una foto ed usa l’ hashtag #comeunapentoladifagioli in modo che io possa vederla 🙂
Puoi seguirmi anche nella mia pagina Facebook da QUI

torrone

 

Dolci, Natale

Mandorle pralinate

Le feste di Natale sono terminate da qualche giorno ma nella cucina di Comeunapentoladifagioli si continuano a preparare delizie… Oggi, vi presento un dolce sfizioso… le Mandorle pralinate.
Sono delle piccole pepite zuccherose.. Mandorle ricoperte da croccante zucchero! Dovrete prepararne davvero tante perché finiranno in un baleno… Alcune, anche prima di raffreddare!
Vi sembrano difficili da preparare? Assolutamente no. Oltre ad essere buonissime, sono anche semplici da fare.. Quindi sono adatte a tutti i giorni dell’anno 😉

croccanti e deliziose… Una tira l’altra…

10253906_892610844188257_5804244696425227751_n

Ingredienti
200 gr di mandorle tostate
200 gr di zucchero semolato
3 gocce di estratto di vaniglia

10426670_892610807521594_2841956978804288642_n

Preparazione

  • 1
  • In un pentolino antiaderente mettere le mandorle tostate, lo zucchero e le gocce di vaniglia

  • 2
  • Mescolare con un cucchiaio di legno fino allo scioglimento dello zucchero

  • 3
  • Continuare a mescolare fino a quando lo zucchero inizierà ad attaccarsi alle mandorle, a questo punto, togliere dal fuoco e versare su una teglia coperta da carta forno.

  • 4
  • Lasciar raffreddare e mangiare… una dopo l’altra!

    Io le ho preparate per Natale.. Le ho inserite in bustine alimentari e chiuse con un bel fiocco rosso! Dei sacchetti deliziosi e buonissimi 😛 !

    734715_892610897521585_2709314222527174577_n

    ***Se ti piacciono le mie ricette, aiutami a farle conoscere… condividile con i tuoi amici! GRAZIE 😀 ***

    Natale

    Torrone bianco

    Alla fine non è così difficile… preparare il Torrone bianco! Certo.. bisogna avere almeno 3 ore libere e di assoluta calma… essere concentrate per evitare di ustionarsi le dita (tratto da una storia vera, la mia) ma tutto sommato… chi la dura, la vince! Duro, durissimo al taglio… ma poi non so cosa accade… magicamente in bocca, si scioglie! … è venuto proprio buono!

    Ancora ci state pensando? Continuate a leggere e preparate qualcosa che faccia restare a bocca aperta i vostri parenti e amici a Natale

    IMG_20151217_213608

    Ingredienti (Per circa 900 gr di torrone)
    500 gr di miele
    50 gr di zucchero semolato
    3 albumi d’uovo
    100 gr di pistacchi sbriciolati
    260 gr di mandorle tostate
    260 gr di nocciole tostate
    Termometro
    2 fogli di ostia per torrone

    IMG_20151217_213543

    Preparazione

  • 1
  • Sciogliere il miele a bagno maria, a fuoco dolce. Una volta sciolto, togliere dal fuoco e mescolare con un cucchiaio di legno per 15 minuti circa.

  • 2
  • Montare gli albumi a neve ferma,

  • 3
  • Passati 15 minuti, aggiungere gli albumi al miele, rimettere il pentolino sul fuoco sempre a bagno maria e sempre a fuoco dolce. Mettere il termometro nel pentolino.
    IMG_20151217_213333
    (Poco prima di inserire lo zucchero)

  • 4
  • Quando il composto sarà arrivato a 80°, aggiungere lo zucchero e continuare a mescolare fino a raggiungere i 110°.
    N.B Dato che cuociamo a fuoco lento, il torrone ci metterà circa 2 ore e 30, per raggiungere queste temperature.

  • 5
  • Raggiunti i 110°, per capire se è arrivato il momento di aggiungere la frutta secca, versare un cucchiaino di impasto in acqua ghiacciata e se toccandolo si rompe, allora è arrivato il momento (:D)

  • 6
  • Aggiungere la frutta secca nel pentolino, togliere dal fuoco, mescolare velocemente prima che tutto si raffreddi e sia impossibile poi, modellarlo.

  • 6
  • Versare il torrone in un contenitore rettangolare (io ho utilizzato uno stampo in silicone) coperto con un foglio di ostia per torrone, livellare con una spatola o con il cucchiaio di legno e ricoprire con un altro foglio di ostia.
    Lasciar raffreddare tutta la notte.
    Il giorno dopo, tagliate come preferite, inserite in bustine per alimenti, chiudere con un fiocchetto ed il gioco è fatto 😀

    IMG_20151217_213449

    ***Se le mie ricette ti piacciono, aiutami a farle conoscere.. condividile con i tuoi amici! Grazie! 😀 ***

    Dolci, Natale

    Casetta di Natale

    Essì, adoro il Natale e si sa che passato Agosto… manca poco al Natale 🙂
    Quindi, nella cucina di Come una pentola di fagioli ci improvvisiamo architetti e muratori 🙂 e presentiamo la Casetta di Natale. I bambini ne andranno matti… ma sono certa che piacerà anche ai grandi!

    Ed allora? Continuate la lettura……

    12106989_856866021096073_6512034749534065080_n3

    Ingradienti
    Pasta frolla
    Tante tante caramelle di ogni tipo…(marshmallow, leccalecca, m&m, bastoncini… chi più ne ha, più ne metta)

    Pasta frolla secondo le mie dosi QUI Questa volta ho utilizzato il latte Parmalat Fibresse
    ghiaccia reale
    2 albumi d’uovo
    600 gr zucchero a velo
    5 gocce di succo di limone (per renderla bianca)

    Per le pareti della casetta:
    Carta qb
    matita
    righello
    forbici
    scotch

    Parete anteriore e parete posteriore:
    base 14 cm
    altezza 14 cm
    lati tetto 9 cm

    pareti laterali:
    base 16 cm
    altezza 14 cm

    Lati del tetto:
    base 17 cm (in modo che superi un pochino le pareti anteriore e posteriore)
    altezza 10 cm

    Preparazione

  • 1
  • Per prima cosa preparare la Pasta frolla. E lasciarla rassodare in frigorifero per mezz’ora.

  • 2
  • Nel frattempo, disegnare con la matita ed il righello, le pareti della Casetta di Natale sui fogli di carta (Potete prepararne una per ogni parete e riutilizzarla). Una volta disegnate, ritagliarle con le forbici e renderle impermeabili e più solide coprendole con abbondante scotch adesivo.

  • 3
  • Stendere la pasta frolla sul piano d’appoggio aiutandovi con il mattarello. Dovrà essere alta 1 cm circa. Mettere sopra le sagome delle pareti e tagliarle con un coltello a lama liscia. Una volta tagliate tutte le pareti, infornarle in forno pre-riscaldato fino a doratura 🙂

  • 4
  • Sfornare le nostre pareti e lasciarle raffreddare

  • 5
  • Preparare la ghiaccia reale, quindi passare lo zucchero a velo con setaccio molto sottile in una ciotola, montare leggermente gli albumi ed incorporare poco alla volta lo zucchero a velo continuando a mescolare fino ad ottenere un composto omogeneo.
    N.B La consistenza della ghiaccia reale può essere regolata in base agli utilizzi. Basterà aumentare o diminuire lo zucchero. Inoltre può essere colorata con coloranti alimentari e possono essere aggiunti degli aromi sempre in base alle esigenze.

    In questo caso, avremo bisogno di una ghiaccia piuttosto densa quindi regolatevi quando metterete lo zucchero. Poggiando la spatola nella ghiaccia e tirandola su, la ghiaccia non dovrà colare ma restare soda.

    Adesso, è arrivato il momento di unire le pareti e costruire la casetta con ghiaccia reale nella sac a poche.
    Per questa operazione ci vorrà qualche giorno perché la ghiaccia deve asciugarsi bene.
    Quindi io vi consiglio di unire prima le 4 pareti e poi il giorno seguente il tetto.
    A questo punto date sfogo alla vostra fantasia e rendete la vostra Casetta di Natale più colorata e Natalizia possibile 😀

    12106989_856866021096073_6512034749534065080_n3

    Io spero che vi piaccia…. e se fatemi sapere se la preparate 😛

    In collaborazione con DEGUSTABOX

    logo-degustabox

    e
    Parmalat-facing-South-African-alleged-market-dominance-abuse-probe

    Per la recensione della Degustabox QUI

    Dolci, Natale

    Il Pandoro

    Il sogno si è realizzato!
    Era da tempo che, nella cucina di Come una pentola di fagioli volevo provare a fare il Pandoro fatto in casa ma ogni volta mi dicevo “impossibile”… ed invece no! E se seguite le giuste dosi, e delle accortezze potrete riuscirci tutte.
    Che dire… questo, non è il classico Pandoro che si compra solitamente a Natale. Questo è più buono! Innanzitutto sappiamo cosa ci mettiamo dentro e poi, cosa non meno importante… volete mettere la soddisfazione di dire “l’ho fatto io!” ? La soddisfazione è grande e lo è ancora di più quando cadono complimenti ovunque..
    Questa è la mia prima volta ed io ci sono riuscita anche grazie a Clara; un’amica/collega blogger del blog Pasta patate e fantasia) che, mi ha gentilmente seguito nelle mie mille domande, nei vari passaggi… fino al momento del taglio; oltre ad avermi offerto di provare la sua ricetta, alla quale ho fatto qualche piccola modifica.

    Allora cosa aspettate? Scegliete 2 giorni in cui stare tranquille e rilassate… e preparate il Pandoro!

    IMG_20151117_205801

    [Per uno stampo da 1Kg]

    Ingredienti Poolish 1° Impasto ore 16:00
    50 gr di farina W 400
    50 gr di acqua
    5 gr di lievito di birra

    Preparazione Poolish
    Utilizzare un contenitore alto.
    Sciogliere il lievito nell’acqua ed aggiungere la farina. Mescolare con la coda di un cucchiaio.
    L’impasto dovrà risultare omogeneo e piuttosto “mollo”. Coprire con pellicola trasparente, lasciar lievitare e raddoppiare di volume.
    Segnate con un pennarello fuori dal contenitore la misura oppure come me, preparatelo all’interno del misuratore.

    20151115_164402

    Ingredienti per la Biga 2° Impasto ore 17:00
    50 gr di farina 00
    25 gr di acqua
    6 gr di lievito di birra

    Preparazione Biga
    Sciogliere il lievito nell’acqua ed aggiungere la farina. Impastare e formare una pallina omogenea, soda e morbida.
    Chiudere in un contenitore con pellicola trasparente stretta in modo che non passi l’aria. Lasciar lievitare e raddoppiare di volume.

    Ingredienti 3° Impasto ore 18:30
    Poolish
    Biga
    180 gr di farina W 400
    120 gr di farina 00 io ho usato la farina Grancucina di Molino Enrici
    100 gr di zucchero
    60 gr di acqua
    30 gr di panna
    5 tuorli (100 gr circa)
    250 gr di burro freddo
    1 bacca + mezza di vaniglia
    6 gr di sale
    20 gr cioccolato bianco

    Preparazione
    Preparare l’impasto usando la frusta K inizialmente. Ma andrà bene anche il gancio fin da subito, in mancanza del precedente.

  • 1
  • Inserire nella planetaria le farine e aggiungere il poolish, la biga, l’acqua, lo zucchero, la vaniglia ed i tuorli.

  • 2
  • Impastare a media velocità.

  • 3
  • Sciogliere il cioccolato in poca panna scaldata, aggiungere l’altra panna fredda e versare tutto all’ interno della planetaria poco per volta.

  • 4
  • Quando l’impasto sarà incordato, aggiungere il burro freddo, a tocchetti poco alla volta.

  • 5
  • Quando l’impasto sarà nuovamente incordato, aggiungere il sale. Dopodichè spegnere l’impastatrice. L’impasto va bene se, tirandolo con le mani risulta trasparente e non si rompe
    20151115_194532
    Prendere l’impasto in mano e asciugarlo facendo delle pieghe verso l’interno, alla base dell’impasto.

  • 6
  • Spostare l’impasto in una ciotola capiente, coprire benissimo con pellicola e lasciare lievitare a temperatura ambiente
    Screenshot_2015-11-15-23-30-30

    fino a farlo quadruplicare così (ci vorranno circa 3-4 ore)
    20151115_233040

  • 7
  • Spostare l’impasto in frigorifero. Dovrebbero essere le 23:00 circa.

  • 8
  • Ore 8:00 tirare fuori, far acclimatare un’oretta e mezza, rovesciare l’impasto su un piano e pirlare bene.

  • 9
  • Mettere l’impasto nello stampo imburrato benissimo
    20151116_104424
    chiudere con pellicola in modo che non entri aria, in forno chiuso con la luce accesa e far lievitare fino a quando l’impasto arriva ai bordi (ci vorranno 4 ore circa). Controllare ogni ora.
    20151116_135815
    Togliere la pellicola prima che l’impasto la tocchi
    20151116_144435

    ed infornare a 160° per circa 40 minuti.
    Fare la prova stecchino sul lato della cupola fino al cuore.
    Lasciare raffreddare nello stampo fino al giorno seguente.

    IMG_20151117_205741

    N.B. Più si aspetta qualche giorno prima di tagliarlo e mangiare… e più uscirà il buonissimo sapore!

    IMG_20151117_205652

    IMG_20151117_210901
    IMG_20151117_210933IMG_20151117_211007


    *Per mantenerlo, spruzzare dell’alcool per liquori in una busta alimentare per Pandoro/Panettone e far evaporare. Dopodichè inserire il Pandoro.*

    Buon Pandoro a tutti *____* !!!

    ***Se le mie ricette ti piacciono, aiutami a farle conoscere! Condivide con i tuoi conoscenti :D! Grazie :D!

    Biscotti, Natale

    Tozzetti nocciole e cioccolata

    Stanno arrivando le vacanze invernali… e senza i Tozzetti non sarebbe la stessa cosa!
    E’ una ricetta del ricettario della nonna, che ha dato a me e che custodisco gelosamente 🙂

    Curiose di sapere come vengono preparati?

    12112169_856867167762625_3417843521609696689_n

    10685484_681897455259598_8191371690062848407_n

    Ingredienti
    500 gr di farina
    5 uova
    500 gr di zucchero
    150 gr di margarina
    scorza di 1 arancio
    scorza di 2 limoni
    2 cucchiai di cannella
    1 bustina di lievito in polvere per dolci
    500 gr mandorle tostate o nocciole tostate
    500 gr di cioccolata fondente
    1 bicchiere di sambuca o acquavite o mandarino o limoncello

    Preparazione:

  • 1
  • Per prima cosa bisogna sbriciolare la Cioccolata fondente e le Nocciole tostate in pezzi grossolani, poi in una ciotola o nella planetaria mettere in ordine la farina, le 5 uova, lo zucchero, la margarina, scorza d’arancio, scorza_dei limoni, cannella, lievito in polvere, nocciole tostate a pezzi, cioccolata fondente sbriciolata ed infine un bicchiere di ciò che avete scelto.

  • 2
  • Mescolare bene il tutto. Avrete un impasto appiccicoso e così dovrà essere.

  • 3
  • Prendete una teglia da forno e coprite con carta forno. Con l’impasto fate dei filoni di impasto, come i filoni del pane (non troppo alti altrimenti non si cuoceranno bene all’interno) ed infornate in forno pre-riscaldato a 180° ventilato.

  • 4
  • I filoni saranno pronti quando saranno dorati. Fare comunque la prova dello stecchino per l’interno.

  • 5
  • Farli freddare e tagliarli. Mi raccomando, non tagliateli da caldi, altrimenti si romperanno tutti!

    Et Voilà, pronti prontiiiii

    12122712_856872244428784_1330138450486170633_n

    10569042_681897575259586_859049671895451046_n

    10393981_681897681926242_8165374422790839308_n

    Spero vi piacciano 😀

    CONSIGLIA Tramezzini di Carne

    Send this to a friend