Antipasti, Secondi di pesce

Sushi fatto in casa

sushi8

Ciao,

oggi andiamo a preparare il Sushi che è arrivato dal Giappone fino alle nostre tavole. Si può preparare con pesce, molluschi verdure.. cotti o crudi.
Naturalmente la prima volta che l’ho provato non mi ha fatto impazzire perchè ha un sapore particolare e diverso da ciò a cui siamo abituati ma al secondo assaggio mi sono ricreduta.

Leggero, delicato e sopratutto, se ben preparato ti permette di sentire tutti gli ingredienti distintamente.

Ingredienti per circa 90 pezzi (6/8 persone)

500 gr di riso per Sushi

150 mL di aceto di riso

50 gr di zucchero semolato

5 gr di sale

600 ml di acqua (circa)

8 Alghe Nori piccole (metà dell’alga grande quadrata)

Acqua quanto basta + 2 cucchiai di aceto

Filetto di salmone abbattuto tagliato a bastoncino

1 avocado maturo tagliato a bastoncino

Surimi q.b.

Gamberi

Preparazione

Per prima cosa dovrete preparare il riso: Versare il riso dentro ad uno scolapasta poggiato sopra ad una ciotola e lavatelo sotto l’acqua corrente fredda; muovendo il riso con le mani fino a che l’acqua non diventi trasparente. Ripetere gli sciacqui 5-6-7 volte circa. N.B da cotto raddoppierà il suo peso.
Lasciate il riso a bagno per 10 minuti, dopodiché scolatelo e versatelo in una pentola non troppo grande.
Ricopriamo il riso con l’acqua. Deve superare il riso di un centimetro o poco più.
Coprite con un coperchio e portate a bollore a fuoco medio.  Naturalmente, non alzate più il coperchio fino a quando non sentirete la bollitura, lasciate bollire per 5 minuti, successivamente abbassate la fiamma, fate cuocere per altri 8 minuti. Dopodichè spegnete il fuoco e lasciate il riso coperto per altri 5 minuti. Praticamente, quando l’acqua sarà sta assorbita completamente, il riso sarà pronto.

Nel frattempo andiamo a preparare il condimento per il riso:
In un pentolino versiamo l’aceto di riso, aggiungiamo lo zucchero ed il sale. Non dovrà prendere il bollore ma semplicemente scaldare e farsì che lo zucchero e il sale si sciolgano per bene. Spegnere e far raffreddare il composto.
Il riso è pronto e lo andiamo a rovesciare in un recipiente in coccio, ceramica o in legno. Importante è che non sia di metallo.
Versiamo il composto di aceto su tutto il riso e con una paletta di legno piatta andiamo a smuovere il riso “di taglio” facendo attenzione a non rompere i chicchi. Contemporaneamente sventoliamo il riso per farlo freddare velocemente.
Quando il riso si è freddato, possiamo coprirlo con un canovaccio bagnato con acqua fredda e strizzato.
Adesso, andiamo a preparare la farcitura del nostro Sushi:
Il pesce, tonno o salmone devono essere freschissimi (meglio se hanno subito l’abbattitura in freezer)
Sgusciare i gamberi, privarli dell’intestino ed inserire uno stecchino in modo da tenerli dritti.
Infarinarli nella tempura e friggere.
Nel frattempo tagliamo il salmone a bastoncino, stessa cosa l’avocado; dello spessore di circa un cm.
Prima di procedere a prendere il riso, preparate una ciotola con dell’acqua e dell’aceto all’interno. Ogni volta che prelevate del riso cotto, ricordate di bagnarvi le mani; e prima di tagliare i rotoli di sushi, bagnate anche la lama del coltello con l’acqua acidulata. Questo perchè il riso cotto è molto appiccicoso e tende ad attaccarsi.

Prendete l’alga Nori e posizionatela sulla stuoia (rivestita di pellicola trasparente affinchè non si sporchi) con la parte lucida verso il basso.

sushi
Ci bagniamo le mani nell’acqua e preleviamo una piccola quantità di riso e lo posizioniamo e sparpagliamo bene sulla superficie dell’alga.
Lasciare 2 cm di alga senza riso nel senso della lunghezza in modo da permettere la chiusura.
Farcire con quello che più preferite al centro del riso. Tenendo gli ingredienti verso l’interno, arrotolate l’alga, aiutandovi con stuoia.
Creato il rotolino, lo tagliamo nell’esatta metà e poi in tre. Quindi da ogni rotolino ricaviamo sei pezzi.
sushi3sushi4
Attenzione: Se utilizzate l’alga piccola, potrete inserire massimo 2 ingredienti altrimenti rischiate di rompere l’alga mentre arrotolate.
Potete anche creare delle semplici polpettine di riso senza utilizzare l’alga, ma bensì le vostre mani ed adagiarci sopra la fettina di salmone.
sushi2

Ora siete pronti per preparare il vostro sushi preferito!
Buon appetito.

N.B. Il riso cotto e freddo può essere conservato così per una giornata, fuori dal frigorifero. Sempre con un canovaccio umido a contatto.

 

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

CONSIGLIA In arrivo sneakers interamente vegane

Send this to a friend