Antipasti, Piatti Unici, Primi Piatti

Supplì cacio, pepe e fontina

suppli2

Supplì cacio, pepe e fontina (da Roma alla Valle D’Aosta)

Il Supplì cacio, pepe e fontina nasce dall’unione di due terre che amano i propri ingredienti e le proprie ricette. E’ un connubio perfetto fra la tradizione romana del supplì, la cacio e pepe e la fontina DOP della Valle d’Aosta.
Croccanti e fragranti con un profumo inconfondibile ed un cuore tenero e filante che fa venire l’acquolina in bocca.

suppli2

Con questa ricetta partecipo al Contest Concorso Fontina Valle d’Aosta

del Blog Un Architetto in Cucina in collaborazione con

l’Assessorato all’Agricoltura e Risorse Naturali della Valle d’Aosta”

Ingredienti per 8 supplì

300 gr di riso

150 gr pecorino romano
pepe q.b.

2 uova
pan grattato per copertura
fontina DOP (8 rettangoli spessi)
olio per friggere

suppli4

Preparazione

Per prima cosa dovrete mettere a bollire abbondante acqua salata e quando avrà raggiunto il bollore, versare il riso e lasciar cuocere. Togliere molto al dente tenendo da parte una bella tazza di acqua di cottura.

In una ciotola capiente, versare il pecorino romano grattato, il pepe e con l’aiuto di una frusta mescolare aggiungendo a mano a mano l’acqua di cottura del riso fino ad ottenere una cremina omogenea senza grumi. Versare il riso continuando a mescolare. La crema si sposerà perfettamente con il riso che assorbirà i sapori e gli odori..

Lasciar raffreddare qualche minuto il piatto e poi formare delle palline allungate.
Contemporaneamente, in un pentolino dai bordi alti mettere l’olio a scaldare.
Creare, nel verso della lunghezza, un solco con il dito ed adagiare all’interno la fontina DOP precedentemente tagliata nel verso, anch’essa, della lunghezza. Chiudere su se stesso il supplì.

Sbattere le due uova all’interno di un piccolo contenitore, adagiare all’interno, uno per volta, il supplì e dopo averlo bagnato in tutta la sua forma, farlo rotolare nel pan grattato in modo da creare una copertura omogenea.

Adagiare i supplì all’interno dell’olio e lasciar dorare.

Mangiare caldi in modo che si possa assaporare un’ esplosione di gusti che al primo morso ci fa capire che siamo decisamente a Roma con la classica cacio e pepe e in un attimo ci troviamo fra le montagne della Valle d’Aosta grazie cremosità della fonduta DOP che regala a questo piatto un gusto spiccato ed un qualcosa in più.

suppli3

mi puoi trovare su

Facebook

Instagram

Twitter

Dolci, Dolci e Lievitati, Natale

Panettone al pistacchio

Panettone2

Panettone

Finalmente il Panettone!

Impresa ardua ma alla fine ce l’abbiamo fatta. E si, perché in realtà il Panettone è leggermente più complesso rispetto al Pandoro ma con questa ricetta che mi ha passato la mia amica Clara, è assolutamente realizzabile! Io l’ho rivisitato un pochino. Come? Seguite la ricetta passo passo e sicuramente anche voi riuscirete nell’intento ma la cosa che non dovete fare è: spaventarvi e dire che non ce la potete fare! Ce la fate, ce la fate.. Quindi all’opera!

Un unico impasto per avere un Panettone bu o ni ssi mo! Morbido, e soffice con quel profumo che sa di Panettone! E se siete arrivati a leggere fino a qui.. Dovete provarlo assolutamente!

Il procedimento è più breve perché è pensato proprio per chi lavora o per chi non ha molto tempo ma vuole comunque un ottimo e sottolineo OTTIMO risultato.

Ingredienti per 1 panettone da 1 kg

Crema al pistacchio

  • 500ml di crema pasticcera
  • 200/250 gr crema di pistacchio (a gusto proprio)

Preparare la crema pasticcera e quando è ancora calda, versare all’interno la crema di pistacchio. Mescolare bene e lasciar freddare.

Biga

  • 50 gr farina
  • 25 gr acqua
  •  5 gr ldb

Sciogliere il lievito nell’acqua, aiutandosi con la coda di una forchetta ed aggiungere la farina. Rendere il composto omogeneo. Far lievitare per 1 ora circa (fino al raddoppio)

Impasto unico

  • 312 gr di farina W360 – 400
  • 127 gr di acqua
  • 142 gr di zucchero
  • 30 gr di Miele
  • 8 tuorli  (uova medie)
  • 175 gr di burro  freddo di frigo
  • 4 gr di sale
  • 150 gr di arancia candita a pezzettini
  • Buccia grattugiata di 2 arance
  • 1 stecca di vaniglia
  • 2 cucchiai di liquore all’arancio
  • 150 gr gocce di cioccolato

 

Procedimento

Versare nell’impastatrice la farina, l’acqua, la biga, il liquore, il miele e la buccia delle arance. Addizionare lo zucchero ed i tuorli d’uovo alternandoli, a più riprese.
L’impasto inizia ad amalgamare bene, quindi aggiungere il burro poco per volta ed incordare.
Aggiungere infine il sale e far assorbire bene. Per ultimi, l’arancia candita tagliata a pezzettini o se preferite frullata è fatta diventare pastosa e poi le gocce di cioccolato.

Asciugare l’impasto portando le parti esterne verso l’interno, pirlare su un piano da lavoro e mettere a lievitare a temperatura ambiente fino al raddoppio.
Una volta che l’impasto è bel lievitato, pirlare di nuovo in modo abbastanza stretto e mettere all’interno del pirottino di carta. Lasciar lievitare ben chiuso in modo che non passi l’aria (utili le buste della spesa in plastica), fino a quando la cupola del Panettone raggiunge il bordo.
Cuocere a 160° per circa 40 minuti.

Sfornare, infilare con dei ferri da lana e capovolgere a testa in giù in modo che non smonti la cupola. Lasciare così fino al giorno successivo.

Attenzione: prima di infornare, le piu audaci, possono lasciar riposare circa 15 minuti all’aria aperta il Panettone, dopodiché con una lama liscia, tagliare superficialmente, a croce, la cupola senza affondare troppo la lama, al centro mettere un pezzetto di burro e cuocere a 160° per circa 30 minuti.

N.B. È possibile far lievitare l’impasto in frigo per tutta la notte (12 ore circa) una volta terminato i passaggi con l’impastatrice, per poi proseguire con il procedimento il mattino seguente.

Una volta ben raffreddato,create dei fori sulla cupola è con l’aiuto della sac a poche, spremere all’interno la crema al pistacchio. Potrebbe anche terminare qui ma se siete proprio golose come me 😋 ed avete del cioccolato bianco, fatelo sciogliere con 2 cucchiai di crema pure di pistacchio e versare sulla cupola aggiungendo qualche pistacchio senza sale. Ed voilà!

Provate questa ricetta, nessuno dice sia semplice ma immaginate la soddisfazione dopo?😍

E se vi va, seguite la mia pagina Facebook ed il mio profilo Instagram.

Panettone2

Dolci, Natale

Torrone alle nocciole e crispy rice

torrone4

torrone3

Sta arrivando il Natale ed io ogni anno inizio la ricerca di un torrone al cioccolato e cereali croccanti di una nota marca. Morbido all’interno e croccante all’esterno.

Lo scorso anno, mi sono ripromessa che quest’anno avrei provato a farlo in casa e credo proprio di esserci riuscita! Anzi, vi dirò, che forse questo è anche più buono. Ma l’ultima parola sarà quella di mio Padre, che adora questo torrone.

Vi assicuro che è davvero semplice! Non abbiate paura e preparateli perche sono davvero ottimi <3 !
Io ho inserito i cereali  ma voi potete prepararlo in qualsiasi modo, a vostro gusto.
Tra l’altro, potete utilizzare un unico stampo anzichè stampi monoporzione come me. Ma attenzione, per renderlo esteriormente lucido dovrete utilizzare rigorosamente stampi in silicone. Ma se questo non vi interessa, potete utilizzare qualsiasi tipo di stampo.

In questa prova, mi è stata di grande aiuto la mia amica Valentina e se guardate nel suo blog troverete la sua ricetta del torrone gusto tartufo al rum e nocciola che hanno ispirato me!

 

Ingredienti per 6 monoporzioni da 150 gr (circa) cad.uno (o per 1 torrone da 900 gr circa)

Per la copertura:

150 g di cioccolato fondente

Per il ripieno:

100 g di cioccolato fondente

220 g di cioccolato bianco

180 gr di crema spalmabile alle nocciole

70 g di nocciole tostate

100 gr cereali crispy rice

 

Preparazione

Per prima cosa pensiamo alla copertura, quindi tagliamo in piccoli pezzi il cioccolato fondente e facciamolo sciogliere a bagno maria o se preferite, nel microonde.
Versate il cioccolato fuso all’interno degli stampi in due volte aiutandovi con un pennello. Muovete lo stampo in modo che la cioccolata vada a ricoprire tutto lo stampo. Lasciate riposare in frigorifero per 10 minuti circa e procedete con la seconda colata di cioccolato. Lasciate nuovamente riposare in frigorifero.

Ora occupiamoci dell’interno.
Tritiamo le nocciole grossolanamente (io le ho inserite in una bustina e le ho rotte con una tazza).
Tagliamo in piccoli pezzi il cioccolato fondente ed il cioccolato bianco e facciamo sciogliere a bagno maria o nel microonde. Aggiungiamo la crema di nocciole, mescoliamo e poi aggiungiamo le nocciole ed i cereali croccanti continuando a mescolare con un mestolo.

Versiamo il composto all’interno dei nostri stampi o se lo avete, uno stampo unico in silicone e lasciate riposare in frigorifero per almeno 3 ore.
Trascorso questo tempo, sformate il torrone e servite.

torrone2

(Si conserva 10/15 giorni a temperatura ambiente)

Se ti è piaciuta questa ricetta, seguimi anche nella mia pagina Instagram cliccando QUI e se ti fa piacere, se decidi di crearla, fai una foto ed usa l’ hashtag #comeunapentoladifagioli in modo che io possa vederla 🙂
Puoi seguirmi anche nella mia pagina Facebook da QUI

torrone

 

Antipasti, Secondi di pesce

Sushi fatto in casa

sushi8

Ciao,

oggi andiamo a preparare il Sushi che è arrivato dal Giappone fino alle nostre tavole. Si può preparare con pesce, molluschi verdure.. cotti o crudi.
Naturalmente la prima volta che l’ho provato non mi ha fatto impazzire perchè ha un sapore particolare e diverso da ciò a cui siamo abituati ma al secondo assaggio mi sono ricreduta.

Leggero, delicato e sopratutto, se ben preparato ti permette di sentire tutti gli ingredienti distintamente.

Ingredienti per circa 90 pezzi (6/8 persone)

500 gr di riso per Sushi

150 mL di aceto di riso

50 gr di zucchero semolato

5 gr di sale

600 ml di acqua (circa)

8 Alghe Nori piccole (metà dell’alga grande quadrata)

Acqua quanto basta + 2 cucchiai di aceto

Filetto di salmone abbattuto tagliato a bastoncino

1 avocado maturo tagliato a bastoncino

Surimi q.b.

Gamberi

Preparazione

Per prima cosa dovrete preparare il riso: Versare il riso dentro ad uno scolapasta poggiato sopra ad una ciotola e lavatelo sotto l’acqua corrente fredda; muovendo il riso con le mani fino a che l’acqua non diventi trasparente. Ripetere gli sciacqui 5-6-7 volte circa. N.B da cotto raddoppierà il suo peso.
Lasciate il riso a bagno per 10 minuti, dopodiché scolatelo e versatelo in una pentola non troppo grande.
Ricopriamo il riso con l’acqua. Deve superare il riso di un centimetro o poco più.
Coprite con un coperchio e portate a bollore a fuoco medio.  Naturalmente, non alzate più il coperchio fino a quando non sentirete la bollitura, lasciate bollire per 5 minuti, successivamente abbassate la fiamma, fate cuocere per altri 8 minuti. Dopodichè spegnete il fuoco e lasciate il riso coperto per altri 5 minuti. Praticamente, quando l’acqua sarà sta assorbita completamente, il riso sarà pronto.

Nel frattempo andiamo a preparare il condimento per il riso:
In un pentolino versiamo l’aceto di riso, aggiungiamo lo zucchero ed il sale. Non dovrà prendere il bollore ma semplicemente scaldare e farsì che lo zucchero e il sale si sciolgano per bene. Spegnere e far raffreddare il composto.
Il riso è pronto e lo andiamo a rovesciare in un recipiente in coccio, ceramica o in legno. Importante è che non sia di metallo.
Versiamo il composto di aceto su tutto il riso e con una paletta di legno piatta andiamo a smuovere il riso “di taglio” facendo attenzione a non rompere i chicchi. Contemporaneamente sventoliamo il riso per farlo freddare velocemente.
Quando il riso si è freddato, possiamo coprirlo con un canovaccio bagnato con acqua fredda e strizzato.
Adesso, andiamo a preparare la farcitura del nostro Sushi:
Il pesce, tonno o salmone devono essere freschissimi (meglio se hanno subito l’abbattitura in freezer)
Sgusciare i gamberi, privarli dell’intestino ed inserire uno stecchino in modo da tenerli dritti.
Infarinarli nella tempura e friggere.
Nel frattempo tagliamo il salmone a bastoncino, stessa cosa l’avocado; dello spessore di circa un cm.
Prima di procedere a prendere il riso, preparate una ciotola con dell’acqua e dell’aceto all’interno. Ogni volta che prelevate del riso cotto, ricordate di bagnarvi le mani; e prima di tagliare i rotoli di sushi, bagnate anche la lama del coltello con l’acqua acidulata. Questo perchè il riso cotto è molto appiccicoso e tende ad attaccarsi.

Prendete l’alga Nori e posizionatela sulla stuoia (rivestita di pellicola trasparente affinchè non si sporchi) con la parte lucida verso il basso.

sushi
Ci bagniamo le mani nell’acqua e preleviamo una piccola quantità di riso e lo posizioniamo e sparpagliamo bene sulla superficie dell’alga.
Lasciare 2 cm di alga senza riso nel senso della lunghezza in modo da permettere la chiusura.
Farcire con quello che più preferite al centro del riso. Tenendo gli ingredienti verso l’interno, arrotolate l’alga, aiutandovi con stuoia.
Creato il rotolino, lo tagliamo nell’esatta metà e poi in tre. Quindi da ogni rotolino ricaviamo sei pezzi.
sushi3sushi4
Attenzione: Se utilizzate l’alga piccola, potrete inserire massimo 2 ingredienti altrimenti rischiate di rompere l’alga mentre arrotolate.
Potete anche creare delle semplici polpettine di riso senza utilizzare l’alga, ma bensì le vostre mani ed adagiarci sopra la fettina di salmone.
sushi2

Ora siete pronti per preparare il vostro sushi preferito!
Buon appetito.

N.B. Il riso cotto e freddo può essere conservato così per una giornata, fuori dal frigorifero. Sempre con un canovaccio umido a contatto.

 

BIMBY, Salati e Lievitati

Cheddar Burger

cheddar

Ogni tanto bisogna concedersi un piccolo peccato di gola e non è detto che debba esse esclusivamente dolce…

Io alcuni giorni preferisco il salato ed oggi vi presento questi Cheddar Burger. Sofficissimi al tatto, golosi e semplici da realizzare. Sono perfetti per una cena alternativa ma anche per un buffet.

In questo periodo mi sono innamorata di questo impasto così soffice che ho utilizzato per realizzare la Corona farcita come una nuvola ed ho deciso di utilizzarlo per questi deliziosi burger.
L’impasto sarà morbidissimo, elastico, semplice ed anche piuttosto veloce da realizzare.

Dovete assolutamente provarlo! Non vi resta che procedere con la preparazione..

cheddar2

Ingredienti per circa 15 burger da 80 gr l’uno, circa

 

Impasto brioche

250 g acqua
12 gr di lievito di birra fresco
30 g zucchero
100 gr farina 00
400 gr farina manitoba
80 g strutto
1 e 1/2 cucchiano di sale
Semini di sesamo q.b.

Per la farcitura

Insalata lattuga
pomodoro
hamburger di manzo
ketchup q.b.
Cheddar Easy Cheese

Per prima cosa dovrai sciogliere il lievito nell’acqua tiepida, insieme allo zucchero.
All’interno della planetaria, versare la farina, l’acqua con il lievito e mescolare bene.
Aggiungere, a fiocchi, lo strutto un po per volta. E per ultimo il sale che aiuta l’impasto ad asciugare un po. Continuare a mescolare.
L’impasto risulterà molto morbido ed anche un po appiccicoso. Sarà perfetto così. Quindi, posizionarlo all’interno di un contenitore con coperchio e riporre in forno con luce accesa per 2 ore circa. O fino al raddoppio. con un pentolino di acqua calda che tenga l’ambiente umido.
Trascorso il tempo, mettere l’impasto sul piano da lavoro (senza infarinarlo).
Quindi dividere e pesare le palline, posizionarle sulla placca da forno e lasciar lievitare fino al raddoppio.
Spennellare con 1 uovo ed un cucchiaio di latte. Aggiungere a pioggia, i semi di sesamo.
Infornare a 180° per 10-15 minuti.

Per il Bimby
Inserire nel boccale acqua, zucchero e lievito: 1 min, 37 gradi, vel 3
Aggiungere la farina: 4 min, vel spiga e dal foro, con lame in movimenti, aggiungete lo strutto piano piano.
Aggiungere il sale: 40 sec, vel spiga.
Proseguire come descritto sopra.

I burger senza farcitura, si conservano perfettamente per 3-4 giorni all’interno di un contenitore ermetico.
E possono anche essere congelati.

N.B. Non far scurire troppo in cottura. Ma devono leggermente dorare.

Farcire a piacere. Io vi consiglio la mia, è davvero una goduria! Ed al primo morso mi teletrasporta direttamente negli U.S.A grazie anche all’originale formaggio Cheddar dell’azienda Cibo USA 
dove potrete trovare tantissimi prodotti introvabili in Italia. A costi davvero bassi e la consegna super rapida! Li adoro!

Un saluto a tutti!
Michela

BIMBY, Conserve, Creme e salse, Ricette Gluten Free, Ricette Light, Ricette Vegetariane

Sorbetto al limone

Sorbetto al limone3

Sono fortunata ad avere un bellissimo e buonissimo albero di limoni, non trattati, in giardino…Ed adoro questo periodo perche posso sfruttare questa creatura al meglio… Oggi ti propongo, il mio Sorbetto al limone. Non è buono… Di più!

Pochi ingredienti, che tutti hanno in casa.. Pronti? Via..

Sorbetto al limone

Ingredienti
2 limoni
150 gr di zucchero
350 gr di cubetti di ghiaccio
1 albume
1 bicchierino di prosecco

Preparazione

Per prima cosa, privare i limoni della buccia e della polpa bianca (altrimenti il sorbetto al limone risulterà amaro).
Quindi, tagliare a metà il limone e con l’aiuto di un cucchiaino, togliere la polpa per intero. In modo che la buccia resti intatta.
Una volta eseguito questo passaggio devi tagliare la polpa in tanti pezzetti e congelarla per 8h circa.
Passato il tempo in freezer, versare nel robot da cucina la polpa dei limoni, lasciata a t.a. per 30 minuti, aggiungere lo zucchero, il ghiaccio e tritare fino ad ottenere un composto sbriciolato.
Addizionare l’albume d’uovo e il prosecco. Tritare fino al raggiungimento di una crema omogenea e liscia.
Versare il composto in un contenitore da congelatore e servire quando desiderato.

E’ davvero molto semplice e veloce.

Preparazione con il Bimby

Nel boccale aggiungere lo zucchero: 15 sec, vel 10
Riunire sul fondo e versare la polpa dei limoni: 10 sec, vel 5
Aggiungere il ghiaccio: 1 min, vel 9
Addizionare l’albume: 1 min, vel 9 e con le lame in movimento, versare il prosecco.

Puoi seguirmi su Facebook ma anche su Instagram

Primi piatti verdure, Ricette Vegane, Ricette Vegetariane

Risotto cremoso con funghi

Risotto cremoso con funghi

Risotto cremoso con funghi

Adoro i risotti e li mangerei ogni giorno. Oggi, è il giorno in cui preparo il Risotto cremoso ai funghi. Un risotto davvero molto semplice da preparare e ve ne renderete conto da sole…
Ringrazio per questo mio zio, che da buon amante del selvatico.. Mi porta a casa funghi, asparagi e verdure. Quindi in casa, sempre cose buone e genuine!
Quando preparo i risotti, raddoppio sempre le dosi, siamo in due? Preparo per quattro 😀 perchè poi preparo dei deliziosissimi e sfiziosissimi supplì. Come questi ad esempio.

Andiamo a vedere di cosa abbiamo bisogno…

Risotto cremoso con funghi2

Risotto cremoso con funghi2

Ingredienti
Dado vegetale (io uso il mio fatto in casa)
250 gr di riso
150 gr di funghi
sale
pepe
parmigiano (se gradito)

Preparazione

Per prima cosa, mettere il dado vegetale in un pentolino d’acqua e lasciar sciogliere.
In una padella, mettere un cucchiaio di olio, uno spicchio di aglio, i funghi lavati e tagliati a tocchetti e un pizzico di sale.
Lasciar cuocere con coperchio. I funghi tireranno fuori la loro acqua quindi non preoccupatevi, non si potranno attaccare alla padella. (A meno che non ve ne dimentichiate :D)
Aggiungere il riso e lasciar tostare per un minuto.
Versare a poco a poco il brodo fino a cottura ultimata del riso. Mi raccomando, al dente.
Spolverare con pepe macinato e parmigiano (se gradito). Servire caldo.

N.B. C’è chi aggiunge al risotto del burro per renderlo ancora più cremoso.
Io no l’ho fatto perché lo volevo più leggero e Veg (non ho aggiunto parmigiano) ma potete aggiungere una noce di burro tranquillamente e continuare a mantecare.

N.B.2 Io ho utilizzato dei funghi pleurotus. Ma vi assicuro che sarà davvero buono anche con i funghi porcini o funghi champignon. E se vi piace, potrete aggiungere anche qualche scaglietta di tartufo o in crema.

Potete seguirmi anche su
Facebook
Instagram

BIMBY, Ricette Vegane, Ricette Vegetariane, Salati e Lievitati

Focaccia a bastone con pachino

Focaccia a bastone con pachino2

Focaccia a bastone con pachino

Ciao, oggi ti propongo una ricetta salata davvero gustosa, fragrante, saporita e che altro posso dire??? Devi provare la Focaccia a bastone con pachino per poterla descrivere. Non te ne pentirai! Ho preso spunto della ricetta, attraverso una rivista che mi è arrivata a casa. Non ho potuto non provarla e farla conoscere anche a te! Quindi cosa aspetti?

Focaccia a bastone con pachino

Utensili Utili:
Pellicola trasparente
spatola per pane
ciotola
teglie da forno

Ingredienti
5 gr di lievito di birra
280 gr di acqua
400 gr di farina manitoba + q.b.
10 gr di sale
2-3- cucchiai di olio extravergine di oliva + q.b.
20 po,odori ciliegino o pachino a metà
sale grosso q.b.

Preparazione
1- Sciogliere il lievito nell’acqua e mescolare.
2- Aggiungere la farina, il sale e continuare a mescolare.
3- All’interno di una ciotola, versare 2-3 cucchiai di olio e trasferirci l’impasto con l’aiuto di una spatola.
4- Coprire con pellicola trasparente e lasciar lievitare per 1 ora a temperatura ambiente.
5- Tenendo l’impasto all’interno della ciotola, effettuare 2-3 pieghe *
*prendere l’estremo dell’impasto e portarlo al centro.
6- Coprire con pellicola trasparente e lasciar lievitare per 1 ora.
>>Ripetere quest’operazione altre 2 volte ad intervalli sempre di 1 ora<< 7- Mezz'ora prima del termine dell'ultima lievitazione, preriscaldare il forno a 250°. 8- Ungere con abbondante olio e.v.o. una teglia da forno e spolverizzare con abbondante farina il piano da lavoro. 9- Trasferire l'impasto sul piano da lavoro, ungerlo in superficie con olio e con l'aiuto di una spatola per pane, dividerlo in 4 parti dello stesso peso. 10- Sistemare i pezzi di impasto sulla teglia preparata, allungandoli per tutta la lunghezza della teglia stessa. Ottenendo quattro bastoni, distanziandoli tra loro. 11- Distribuire a distanza regolare 5 mezzi pomodori su ogni bastone, con il lato tagliato verso l'alto, premendoli leggermente sull'impasto. Spennellare con altro olio, spolverizzare con del sale grosso e lasciar riposare per 15 minuti. 12- Cuocere in forno caldo al riparo più basso per 15-25 minuti fino a doratura. -*-*-*-*--**-*-*--*-*-*-*-*-*--*---**--*-*-*--*-*--*--*-*--*--*-*-*-*--*-*-*-*-*-*-* Preparazione con il BIMBY
1- Sciogliere il lievito nell’acqua e mescolare: 1 min, vel 2,
2- Aggiungere la farina, il sale: 1 min, vel 3,
3- All’interno di una ciotola, versare 2-3 cucchiai di olio e trasferirci l’impasto con l’aiuto di una spatola.
4- Coprire con pellicola trasparente e lasciar lievitare per 1 ora a temperatura ambiente.
5- Tenendo l’impasto all’interno della ciotola, effettuare 2-3 pieghe *
*prendere l’estremo dell’impasto e portarlo al centro.
6- Coprire con pellicola trasparente e lasciar lievitare per 1 ora.
>>Ripetere quest’operazione altre 2 volte ad intervalli sempre di 1 ora<< 7- Mezz'ora prima del termine dell'ultima lievitazione, preriscaldare il forno a 250°. 8- Ungere con abbondante olio e.v.o. una teglia da forno e spolverizzare con abbondante farina il piano da lavoro. 9- Trasferire l'impasto sul piano da lavoro, ungerlo in superficie con olio e con l'aiuto di una spatola per pane, dividerlo in 4 parti dello stesso peso. 10- Sistemare i pezzi di impasto sulla teglia preparata, allungandoli per tutta la lunghezza della teglia stessa. Ottenendo quattro bastoni, distanziandoli tra loro. 11- Distribuire a distanza regolare 5 mezzi pomodori su ogni bastone, con il lato tagliato verso l'alto, premendoli leggermente sull'impasto. Spennellare con altro olio, spolverizzare con del sale grosso e lasciar riposare per 15 minuti. 12- Cuocere in forno caldo al riparo più basso per 15-25 minuti fino a doratura. Seguimi anche su Facebook e
Instagram

Focaccia a bastone con pachino3

Primi Piatti, Primi piatti verdure, Ricette Vegetariane

Riso con zucchine

Io adoro il riso.. in tutti i modi. E fortunatamente amo molto anche le verdure quindi mi piace preparare e mangiare risotti con verdure… Oggi, nella cucina di Come una pentola di fagioli prepariamo il Riso con zucchine.

Facile, buonissimo ma soprattutto, in questo caso, anche light!

IMG_20160109_134958

Ingredienti (Per due persone)
1 cucchiaio di olio
2 fettine di cipolla
1/2 bicchiere di acqua
250 gr di riso
5 zucchine piccole
Brodo vegetale (Per il mio facile, veloce e buono clicca QUI)
pepe q.b
prezzemolo
parmigiano (se gradito)

Preparazione

  • 1
  • Per prima cosa mettere a bollire il Brodo vegetale

  • 2
  • Nel frattempo, lavare, asciugare e tagliare a rondelle le zucchine e metterle in una pentola con olio, cipolla e l’acqua. Lasciar ammorbidire le zucchine
    20160109_125222

  • 3
  • Quando le zucchine saranno al denti, aggiungere il riso. Lasciarlo tostare per un minuto circa
    20160109_125636

  • 4
  • Dopodichè, aggiungere 2 mestoli di brodo vegetale. Procedere con l’aggiunta del brodo ogni volta che vedremo che il riso si sarà asciugato, fino a cottura.
    20160109_125814

  • 5
  • Cotto il riso, aggiungere una spolverata di pepe, prezzemolo, inpiattare e servire caldo
    IMG_20160109_133901

    N.B. Per chi non è a dieta 😉 potete aggiungere una noce di burro a cottura ultimata ed una spolverata di parmigiano…. che dire, stra-buono!!!

    *** Se ti piacciono le mie ricette, aiutami a farle conoscere! Condividile con i tuoi amici. GRAZIE 😀 ***

    Antipasti, BIMBY, Salati e Lievitati

    Corona farcita come una nuvola

    Corona farcita come una nuvola

    Corona farcita come una nuvola

    Ciao, oggi ti propongo una corona di pasta brioche davvero morbidissima e soffice! Sembrerà di addentare una nuvola! Ti parlo della mia Corona farcita come una nuvola.
    Questa pasta brioche è davvero morbidissima e si mantiene perfettamente soffice anche per più di due giorni se chiusa ermeticamente in un contenitore con tappo.
    Si possono dare tante forme. Io ho optato per una forma più scenografica per gli occhi, ma è ideale e potrai fare anche singoli paninetti da buffet, o cornetti o intrecciandola. Insomma, dai libero sfogo alla tua fantasia.

    Ti ho convinto? Allora non ti resta che prepararla e ti assicuro che non la lascerai più!

    Corona farcita come una nuvola2

    Ingredienti Pasta Brioche
    250 g acqua
    12 gr di lievito di birra fresco
    30 g zucchero
    100 gr farina 00
    400 gr farina manitoba
    80 g strutto
    1 e 1/2 cucchiano di sale
    Semini di sesamo q.b. (se graditi)

    Per la farcitura
    Maionese q.b.
    insalata
    pomodoro
    mozzarella
    filo d’olio
    sale
    N.B. Questa è la farcitura in foto ma tu puoi farcire come meglio credi! Segui i tuoi gusti…

    Preparazione (Con il Bimby a fondo pagina)
    Per prima cosa dovrai sciogliere il lievito nell’acqua tiepida, insieme allo zucchero.
    Nel frattempo, all’interno di una ciotola o nella planetaria, aggiungere la farina, versare l’acqua con il lievito e mescolare bene.
    Addizionare, a fiocchi, lo strutto un po per volta.
    Aggiungere per ultimo il sale che aiuta l’impasto ad asciugare un po. Continuare a mescolare.
    L’impasto risulterà molto morbido ed anche un po appiccicoso. Sarà perfetto così. Quindi,
    Posizionare l’impasto in un contenitore, coprire con pellicola trasparente e riporre in forno con luce accesa per 2 ore circa. O fino al raddoppio.
    Versare l’impasto sul piano da lavoro (senza infarinarlo).
    A questo punto potete fare la corona e quindi dividere e pesare 6 palline del peso di 30-50 gr l’una. Pirlare le palline (trovi molti video su youtube) e posizionarle in cerchio, all’interno di uno stampo a ciambella precedentemente coperto da carta forno, anche ai lati.
    N.B. Se non hai uno stampo a ciambella, puoi creare con la carta stagnola, una palla grande poco meno di un pugno e posizionarla al centro.
    Io per questa corona, ho utilizzato uno stampo da 18 cm tu ovviamente, se hai lo stampo più grande, dovrai aggiungere le palline. Distanti l’una dall’altra, circa 1 centimetro.
    Coprire lo stampo con carta forno e lasciar lievitare fino al raddoppio in forno con luce accesa e con un contenitore con all’interno dell’acqua bollente in modo da mantenere l’umidità.
    Quando il volume sarà raddoppiato, spennella la superficie molto delicatamente con un pochino di latte e spolveraci sopra dei semini di sesamo.
    Cuocere in forno a 180° fino a doratura (10-15 minuti circa – dipende dal forno).
    Non far scurire troppo altrimenti si cuoce troppo.
    Far raffreddare prima di sformare.
    Se ti avanza dell’impasto potrai creare dei bocconcini del peso di 30 gr circa o dare le forme che meglio preferisci.
    Una volta sformata, tagliala a metà, aggiungi un velo di maionese e in sequenza, il pomodoro e la mozzarella. Mi raccomando, ad ogni ingrediente, aggiungi un filo d’olio e leggermente del sale.
    Gusta la tua corona farcita e sono sicura che ne vorrai subito un altra… 😀

    Potrai seguirmi anche su
    Facebook
    Instagram

    Per la preparazione con il BIMBY
    Inserire nel boccale acqua, zucchero e lievito: 1 min, 37 gradi, vel 3
    Aggiungere la farina: 4 min, vel spiga e dal foro, con lame in movimenti, aggiungete lo strutto piano piano.
    Aggiungere il sale: 40 sec, vel spiga.
    Posizionare l’impasto in un contenitore, coprire con pellicola trasparente e riporre in forno con luce accesa per 2 ore circa. O fino al raddoppio.
    Versare l’impasto sul piano da lavoro e seguitare come descritto sopra.

    Corona farcita come una nuvola

    CONSIGLIA Torta di rose prosciutto cotto e ricotta

    Send this to a friend